AMIANTO: Cos'รจ, bonifica,conseguenze sulla salute

 

Cos’è l’amianto e dove si trova
L’amianto, chiamato anche asbesto, è un minerale naturale a strutture fibrosa, presente in molte parti del globo terrestre e facilmente ottenibile dalla roccia madre. I prodotti contenenti amianto sono circa 3000.
 
In EDILIZIA lo possiamo trovare in due forme:
compatto: lastre ondulate, lastre piane, cassoni per l’acqua, tubi per condotte, pannellature, canne fumarie, camini, pavimenti vinilici, vernici, mastici, sigillanti, stucchi, adesivi;
friabile:rivestimenti a spruzzo e rivestimenti isolanti di tubazioni e caldaie, funi, corde tessuti, cartoni, carte e prodotti affini.
Bonifica
I metodi di bonifica che possono essere attuati in presenza di materiali contenenti AMIANTO sono:
Rimozione: eliminazione di ogni potenziale fonte di esposizione. Richiede costi più elevati e tempi di realizzazione più lunghi.
Incaplsulamento: trattamento dell’amianto con prodotti penetranti o ricoprenti al fine di creare una pellicola di protezione. I costi e i tempi dell’intervento risultano più contenuti.
Confinamento: installazione di una barriera a tenuta, resistente anche agli urti, che separi l’amianto dalle aree occupate dall’edificio. I costi sono contenuti.
 
Conseguenze sulla salute
L’esposizione a fibre di amianto può essere associata a malattie dell’apparato respiratorio.
Le fibre di amianto, una volta inalate, si inseriscono negli alveoli polmonari, nei bronchi e nei bronchioli creando, al loro interno, un intreccio che non è possibile eliminare mediante la normale respirazione.
Da quando si respirano le polveri di amianto a quando insorge la malattia, possono trascorrere anche 20-25 anni. Le malattie più diffuse, derivanti da esposizione all’amianto, tra i lavoratori e la popolazione sono: l’asbestosi, il cancro ai polmoni ed il mesotelioma pleurico.
 

 

 
Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!